Raffaela Fazio - Ti slegherai le trecce - Poe[re]sie

Angela D’Agostini

Abstract


In nessuna arte, come nella poesia, la memoria sembra essere tanto profondamente legata al processo creativo. Non dobbiamo dimenticare, del resto, che gli antichi Greci, alle origini del fenomeno poetico avevano posto una dea, Mnemosýne, la madre delle Muse e la personificazione della memoria, della quale i poeti si facevano interpreti. In maniera analoga agli indovini ispirati da Apollo, gli aedi si lasciavano possedere dalle Muse, non per predire il futuro, in questo caso, bensì per far rivivere il passato e svelarne il senso più profondo.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2018 Leussein - rivista di studi umanistici

Copyright Gaia srl - Edizioni Universitarie Romane - p.iva 06984431004 - Privacy - Cookies